Shopping Bag

    Esplora le vie del gusto e dell’eccellenza gastronomica con Qualivita

    from Neologismi 2020
    Dop economy (Dop-economy, Dop-Economy) loc. s.le f. Segmento della produzione e trasformazione dei prodotti agricoli destinati all’alimentazione a Indicazione geografica, che costituisce una parte importante del valore agroalimentare nazionale. ♦ Si consolida la produzione made in cooperative dei prodotti a denominazione. Se la “Dop-Economy” ha raggiunto la cifra record di 15,2 miliardi di valore come certificato dal Rapporto Qualivita 2018, è anche grazie al contributo della cooperative agroalimentari, leader indiscusse di alcune delle principali Dop italiane. Questa la top ten delle denominazioni in cui il peso della cooperazione è superiore al 70%: Mela Val di Non Dop, Mela Alto Adige Igp, Parmigiano Reggiano Dop, Grana Padano Dop, Pera dell’Emilia Romagna Igp, Asiago Dop; Teroldego Rotaliano, Soave, Lambrusco, Sangiovese tra i vini. (Vincenzo Chierchia, Sole 24 Ore.com, 15 dicembre 2018, blog Grand Tour) • Erano una nicchia, all'origine, ora sono un business che vale oltre 15 miliardi di euro. A breve saranno inclusi nella lista delle specialità protette anche gli spaghetti all'amatriciana, il piatto reso ancora più simbolico dopo il terremoto dell'agosto 2016: la domanda di registrazione come Specialità tradizionale garantita è stata appena pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea. A metà dicembre sarà presentato a Roma l'Atlante 2020 delle produzioni italiane di qualità realizzato da Ismea, Qualivita e Treccani. Cibo e vini tutelati, il cuore della Dop economy nazionale, come viene chiamata. (Repubblica, 2 dicembre 2019, p. 14, Primo Piano) • La chiamano, a ragione, Dop Economy. Quel segmento del food a Indicazione geografica (Ig) con targa made in Italy, che rappresenta un quinto del valore dell’agroalimentare nazionale e che è stato capace di superare quota 16,2 miliardi di euro nel 2018 (+6%) e di triplicare il valore dell’export in dieci anni. (Gianluca Atzeni, Gamberorosso.it, 5 marzo 2020, Notizie) • [tit.] Riparte Dop-economy e Consorzi vogliono guidare / post Covid. (Ansa.it, 28 maggio 2020, T&G).
    Composto dalla sigla DOP (o D.O.P.) e dal s. ingl. economy. Si tratta di uno pseudoanglicismo, perché il lessema complesso non è rappresentato nella lingua inglese.
    Treccani from Neologismi 2020
    Dop economy (Dop-economy, Dop-Economy) loc. s.le f. Segmento della produzione e trasformazione dei prodotti agricoli destinati all’alimentazione a Indicazione geografica, che costituisce una parte importante del valore agroalimentare nazionale. ♦ Si consolida la produzione made in cooperative dei prodotti a denominazione. Se la “Dop-Economy” ha raggiunto la cifra record di 15,2 miliardi di valore come certificato dal Rapporto Qualivita 2018, è anche grazie al contributo della cooperative agroalimentari, leader indiscusse di alcune delle principali Dop italiane. Questa la top ten delle denominazioni in cui il peso della cooperazione è superiore al 70%: Mela Val di Non Dop, Mela Alto Adige Igp, Parmigiano Reggiano Dop, Grana Padano Dop, Pera dell’Emilia Romagna Igp, Asiago Dop; Teroldego Rotaliano, Soave, Lambrusco, Sangiovese tra i vini. (Vincenzo Chierchia, Sole 24 Ore.com, 15 dicembre 2018, blog Grand Tour) • Erano una nicchia, all'origine, ora sono un business che vale oltre 15 miliardi di euro. A breve saranno inclusi nella lista delle specialità protette anche gli spaghetti all'amatriciana, il piatto reso ancora più simbolico dopo il terremoto dell'agosto 2016: la domanda di registrazione come Specialità tradizionale garantita è stata appena pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea. A metà dicembre sarà presentato a Roma l'Atlante 2020 delle produzioni italiane di qualità realizzato da Ismea, Qualivita e Treccani. Cibo e vini tutelati, il cuore della Dop economy nazionale, come viene chiamata. (Repubblica, 2 dicembre 2019, p. 14, Primo Piano) • La chiamano, a ragione, Dop Economy. Quel segmento del food a Indicazione geografica (Ig) con targa made in Italy, che rappresenta un quinto del valore dell’agroalimentare nazionale e che è stato capace di superare quota 16,2 miliardi di euro nel 2018 (+6%) e di triplicare il valore dell’export in dieci anni. (Gianluca Atzeni, Gamberorosso.it, 5 marzo 2020, Notizie) • [tit.] Riparte Dop-economy e Consorzi vogliono guidare / post Covid. (Ansa.it, 28 maggio 2020, T&G).
    Composto dalla sigla DOP (o D.O.P.) e dal s. ingl. economy. Si tratta di uno pseudoanglicismo, perché il lessema complesso non è rappresentato nella lingua inglese.
    Qualivita
    The Qualivita project was born in Siena, in 2000, with the aim of enhancing and protecting quality European agri-food and wine production. The founding act of Qualivita, at the dawn of the millennium and in the heart of a region strongly suited from the food and wine point of view, was the beginning of a story that helped to trace the paradigm of Geographical Indications in Italy.

    The commitment made by Qualivita, in recent years, has resulted in the creation of knowledge systems for the enhancement of PDO and PGI products: the work, carried out in synergy with the actors of the national territory, has made the Foundation an authoritative point of reference for producers, consumers, protection consortia, control bodies and public bodies in charge. The Foundation has always been dedicated to research activities, mainly through the activity of the Qualivita Observatory which monitors and describes the productive, economic, territorial and legislative reality of Italian PDO, PGI and TSG products through specific surveys and data analysis.

    Alongside the research activities, there is an important editorial work by the Foundation, through a specific format for Geographical Indications defined and established over the years, capable of bringing out the distinctive characteristics of Italian products and able to convey information in an exhaustive manner to consumers. This panorama includes important institutional collaborations that have led to the publication of works such as the Atlante Qualivita - Treccani Edition, created by the Foundation with the collaboration of OriGIn Italia, which brings together in a single volume the Italian PDO, PGI, TSG agri-food and wine products. Italian wines and IG spirits.

    The enhancement of Italian PDO PGI quality agri-food is the ultimate goal of the actions promoted by Qualivita. The productions speak of the quality that distinguishes Italian excellence, but they also tell of the territory, the historical, anthropic and artisan heritage that characterizes them: bringing out these aspects is a fundamental part of the process of building the success of agri-food products. A process of enhancement that has allowed the Italian system of Geographical Indications to be universally recognized today as the most advanced, as well as the most capable of guaranteeing quality to the consumer and promoting the enhancement of the territories of origin. Qualivita's commitment to enhancing Italian agri-food excellence finds its new embodiment in BuonGusto - Qualivita.
    DOP
    IGP
    Il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta) identifica un prodotto originario di un determinato luogo, regione o Paese, alla cui origine geografica sono essenzialmente attribuibili una data di qualità, la reputazione o altre caratteristiche e la cui produzione si svolge per almeno una delle sue fasi nella zona geografica delimitata.
    BuonGusto
    BuonGusto - Qualivita is a space dedicated to DOP, IGP, organic and high quality productions, but it is also a digital place where the Treccani cultural heritage marries the food and wine. BuonGusto - Qualivita is a boutique of Italian agri-food excellence, a cultural space capable of combining knowledge and food and combining quality with knowledge. The products of the BuonGusto - Qualivita selection are exclusive, as they are carefully chosen by Qualivita to represent Italian quality only in the Treccani Emporium portal, and promptly described through an information support that aims to narrate the peculiarities of the agri-food excellences proposed and of the companies in each individual. appearance.

    BuonGusto - Qualivita was born from the synergy between Treccani and Qualivita to ensure, within the platform, a premium line of DOP, IGP, organic and high quality products with a high historical and cultural value. Each single product is an expression of the union of the different variations of the Italian cultural heritage and it contains the uniqueness of the products of excellence. The BuonGusto - Qualivita selection aims to become a cultural and agri-food experience that goes beyond the material boundaries of the product: choosing a BuonGusto product is an act of culture and is equivalent to making a story one's own.
    Atlante Qualivita 2020
    L'Atlante Qualivita 2020 - edizione Treccani - riunisce in un unico volume i prodotti agroalimentari e vitivinicoli italiani DOP, IGP, STG italiani e le bevande spiritose IG. L'opera, per la prima volta edita a cura dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana - Treccani, è realizzata dalla Fondazione Qualivita con la collaborazione di OriGin Italia, Federdoc e AssoDistil, contiene oltre 860 schede informative aggiornate che descrivono in maniera esaustiva tutti i prodotti italiani a Indicazione Geografica, comprensive di una tabella con i principali indicatori relativi alle denominazioni.
    Nel volume, pubblicato in italiano, ognuna delle eccellenze tutelate made in italy viene descritta dettagliamente attraverso informazioni su metodo di lavorazione, storia, normative, caratteristiche nutrizionali e organolettiche dei prodotti stessi.

    Le specifiche del volume:

    • 299 Schede Food
    • 526 Schede Wine
    • 35 Schede Spirits
    • Cruscotto principali indicatori per ogni scheda prodotto
    • Lingue: italiano
    • 1040 pagine (circa)