Il mio carrello
    Presepe Serafini
    TreccaniBottega Treccani

    Presepe Serafini

    Il Presepe di Serafini. Il Natale secondo Treccani.

    Presepe in maiolica realizzato da Luigi Serafini in edizione limitata di 99 esemplari, numerati in numeri arabi da 1/99 a 99/99, e 6 prove d'artista.

    Il Presepe di Serafini. Il Natale secondo Treccani.

    Presepe in maiolica realizzato da Luigi Serafini in edizione limitata di 99 esemplari, numerati in numeri arabi da 1/99 a 99/99, e 6 prove d'artista.

    La natività è una delle immagini più iconiche e più rappresentate nella storia dell’arte, oggetto di moltissime interpretazioni e varianti. Quella presentata nella vetrina di Treccani è frutto dell’incontro tra il genio visionario dell’artista, architetto e designer Luigi Serafini, noto per il Codex Seraphinianus, e le sapienti mani degli artigiani di Deruta.
    Il Presepe Serafini in pregiata ceramica craquelé vede emergere dallo sfondo un bassorilievo raffigurante la città di Los Angeles, città fondata dai francescani nel ’700, e davanti la figura di San Francesco, probabilmente il primo presepista della storia, intento ad allestire la scena. In primo piano due piccole pianelle mobili su cui sono effigiate le figure di Giuseppe e Maria, un gatto, emblema del focolare domestico, e un uovo cosmico che racchiude e protegge il Bambino d’Oro. Alla base della scena appaiono un colorato drago simbolo di Deruta e una scritta blu con i caratteri del Codex Seraphinianus, delimitata dai simboli matematici dell’infinito.


    I presepi, in edizione limitata e numerata da 1/99 a 99/99, sono firmati da Luigi Serafini. Dimensioni: 36x44x22 cm.