Il mio carrello
    Particolare, Giovanni Anselmo
    TreccaniTreccani Arte

    Particolare, Giovanni Anselmo

    Litografia stampata a mano con torchio Eugène Brisset

    Litografia stampata a mano con torchio Eugène Brisset

    Uno dei più importanti artisti italiani dell’Arte povera, Anselmo esordisce nella seconda metà degli anni Sessanta.
    Lavorando per cicli tematici, ha posto l'attenzione su fenomeni e concetti contrapposti (finito e infinito, visibile e invisibile, vita e morte) e sul rapporto tra uomo e natura. L’opera in edizione limitata Particolare porta una doppia datazione: 2019 e 1972, anno in cui, per la prima volta, la parola fu resa visibile attraverso la luce di un proiettore, dando origine a uno dei cicli più noti dell’artista.


    1972-2019, Litografia stampata a mano con torchio Eugène Brisset su carta Hahnemuhle 300 gsm, 50 x 70 cm
    Edizione di 50 esemplari + 10 prove d’artista
    Ciascun esemplare è frmato e numerato sul retro
    L’edizione è stata stampata da Litografa Bulla, Roma.


      Giovanni Anselmo è nato a Borgofranco d'Ivrea nel 1934. Dopo aver compiuto gli studi classici, ha iniziato, da autodidatta, a sperimentare il disegno e la pittura tradizionali e a svolgere contemporaneamente l'attività di grafico. Ha fatto parte degli artisti riuniti dal critico Germano Celant sotto la denominazione di Arte povera.