Il mio carrello
    UTOPIA Alessandro Piangiamore – Cielo
    TreccaniTreccani Arte

    UTOPIA Alessandro Piangiamore – Cielo

    Poster d’artista

    $ 114.10

    o 3 rate da $ 38.03 senza interessiKlarnai

    Se vuoi essere aggiornato via e-mail non appena il prodotto sarà disponibile inserisci il tuo indirizzo email qui

    Poster d’artista

    L’interpretazione di cielo, proposta da Alessandro Piangiamore, artista solito a creare atmosfere fantastiche, dal sapore borgesiano, è tutt’altro che didascalica; anzi, si tratta di un’operazione ironica, che gioca con i concetti di realtà e apparenza, mescolandoli. “La volta emisferica” qui non trova espressione. Infatti, l’unica traccia di azzurro proviene dalla testa di uno dei due coprotagonisti dell’immagine: due pappagalli, esponenti del mondo naturale spesso presente nella sperimentazione di Piangiamore. Un individuo misterioso, colto di schiena e caratterizzato da una giacca blu, ripone i pennuti in un taschino, spazio ben più triviale che etereo, privo di qualsiasi orizzonte.


    2022, Stampa offset su carta 170gr,
    50 x 70 cm,
    100 esemplari, numerati e firmati dall'artista
    L’opera viene venduta senza cornice.


      Nato nel 1976 a Enna, vive e lavora a Roma. Pur non avendo ricevuto una formazione accademica, la sua poetica è sospesa in atmosfere fantastiche, quasi borgesiane. Tra creazioni naturali e industriali, quotidiane e durature, fragili e resistenti, principi opposti coesistono e comunicano un simbolismo denso di significati, che vive nella dimensione dell’immaginazione. L’elemento ritualistico è ricorrente nel percorso di Piangiamore, che sovente lavora confrontandosi con il contingente e l’effimero, incorporando le differenti tecniche della linoleografia e del monotipo. Inoltre, il corpus dell’artista siciliano è popolato da testimonianze del tempo lontano. Egli preleva oggetti dai ricordi di infanzia, cristallizzandoli in creazioni al confine tra passato e futuro. Nel 2015, grazie all’opera La XXI cera di Roma (residui di candele in paraffina e cera d'api fuse e ferro), ha conseguito il XVI Premio Cairo. In occasione di Quaranta, mostra tenutasi nel 2016 presso gli spazi della Galleria Magazzino a Roma, materiali di scarto, fiori raccolti tra le strade della città, sono stati impressi in lastre realizzate con materiali di costruzione. Così, le opere si elevano a tracce eterne che, allo stesso tempo, documentano un processo di dissolvenza. Come per magia, ciò che nasce informe viene reso plastico. Dopo aver posto le fondamenta per completare il processo creativo, l’artista rinuncia a controllarne l’ultima parte. In questo modo, consegna al pubblico la possibilità di vivere un’esperienza emozionale. Tra le sue personali più importanti si ricordano: Primavera Piangiamore al Palais de Tokyo nel 2014. Tutto il Vento che c’è presso la Galleria Civica Segantini di Arco (TN) nel 2013 e alla GAMeC di Bergamo nel 2011. Tra le mostre collettive, The Lasting, ospitata dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma nel 2016, Par Tibi Roma Nihil, presso la NOMAS Foundation di Roma, nel 2016, Meteorite in Giardino (Fondazione Merz, Torino, 2014), Sletto e Corso (XXI Biennal de Selestat, Francia, 2013), ReGeneration (MACRO, Roma, 2012), Mutiny Seemed a Probability (Fondazione Giuliani, Roma, 2010), Le 50 Lune di Saturno (Triennale di Torino, 2008).


      Gli ordini possono essere soggetti a tempi di spedizione differenti.
      Si prega di consultare la sezione Spedizione e Consegna nell'area clienti, per verificare i tempi di spedizione.

      Se hai cambiato idea, puoi restituire un prodotto entro 14 giorni dalla consegna, completando la richiesta di reso online.  Per alcuni prodotti la procedura di reso potrebbe essere disabilitata, in questo caso si prega di contattare il Customer Service.
      I prodotti restituiti non devono essere stati alterati in qualsiasi modo.
      I prodotti restituiti devono avere tutte le loro etichette originali e devono avere la loro confezione originale e integra, compresa la scatola originale o la busta.