Il mio carrello
    Le Storie di San Francesco d’Assisi
    TreccaniTreccani

    Le Storie di San Francesco d’Assisi

    La collana «Tesori svelati», dopo i successi di Decameron, Romanzo d’Alessandro e Notitia Dignitatum, si arricchisce di un nuovo gioiello: il facsimile del codice 55.K.2 (Rossi 17) delle Storie di San Francesco d'Assisi, risalente alla metà del XIV secolo, prontuario per la predicazione di probabile origine dominicana corredato da un Commentario, teso a fornire al lettore gli strumenti necessari per comprendere l’opera sia dal punto di vista filologico, sia da quello artistico.
    Il codice, anonimo, fu composto fra gli anni 1330 e il 1340, e ampiamente copiato. Nello specifico, il manoscritto corsiniano che contiene l'opera in oggetto è dotato di tre capitoli aggiuntivi: la Passione di Cristo, le Sette Tristezze e le Sette Gioie di Maria.


    Riproduzione in fac-simile del codice 55.K.2 (Rossi 17) della Biblioteca dell'Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana di Roma. Volume di 96 carte I + 46 + I di formato 325 x 235 mm. 277 miniature, di cui 178 illustrano il testo dello Speculum humanae salvationis e 49 si riferiscono a episodi della vita di San Francesco. Riproduzione Facsimilare delle dorature presenti nel codice con oro e argento in pasta, oro in polvere e oro in lamina. Stampa stocastica con inchiostri speciali ad alta pigmentazione. Legatura realizzata interamente a mano in pelle. Capitello in seta cucito a mano. Tiratura limitata di 399 esemplari numerati per la diffusione mondiale. -Maggiori informazioni: Commentario con Saggi di Anna Candida Felici, Chiara Frugoni, Nicoletta Giovè, Marco Guado, Francesca Manzari e Michela Perino. Il commentario è di 200 pagine e contiene delle tavole fuori testo che mettono a confronto il codice con altri manoscritti. Tutte le lavorazioni del facsimile sono eseguite da botteghe e maestranze italiane artigiane.